Livio Felluga

Livio Felluga

Ettari vitati: 170

Prod. annua: 800.000 bottiglie

Enologo: Stefano Chioccioli e Viorel Flocea

Fondazione: 1956

Livio Felluga: passione per la terra e per i vini - Cormòns (GO) www.liviofelluga.it

Livio Felluga non è solo una delle cantine simbolo dell’enologia friulana, ma rappresenta anche il binomio indissolubile di una famiglia con la sua Regione di appartenenza. Le prime produzioni risalgono agli anni 50, ma già negli anni precedenti la sua famiglia si dedicava alla coltivazione della vite nella zona dei Colli Orientali del Friuli producendo Refosco e Malvasia nell'isola d'Istria. Livio Felluga è stato un visionario e un precursore in questo campo: aveva da subito intuito che vitigni come il Sauvignon, Il Pinot Bianco, la Ribolla e lo Chardonnay in queste zone avrebbero trovato il loro terroir ideale e che le moderne tecnologie che si stavano affacciando sul mercato, avrebbero potuto aiutarlo a produrre vino di un livello superiore rispetto alla media dell’epoca. Nel secondo dopoguerra acquisì quindi alcuni vecchi vigneti nella zona di Rosazzo, che divenne nei decenni successivi (grazie a lui), il centro principale per produzione e qualità di tutta la denominazione Colli Orientali del Friuli. Le etichette Livio Felluga sono inconfondibili e raffigurano sullo sfondo l’antica carta geografica delle terre di proprietà; ma è il suo contenuto ovviamente a fare la differenza. In ogni bottiglia dei vini Felluga racconta una storia legata soprattutto alla tradizione e alla valorizzazione dei vitigni autoctoni. Il sapiente lavoro in cantina regala ai suoi nettari grande morbidezza ed armonia. Nei bianchi come il mitico Terre Alte i sensi vengono sollecitati all’estremo e il bouquet fruttato e floreale è un trionfo di eleganza. Per i rossi il legame con il territorio è fortissimo sia nei nomi che nella scelta di uve locali come il Refosco dal Peduncolo Rosso, il Merlot o il Pignolo. Esempi come Nuarè o il pluripremiato Sossò ne sono una prova tangibile. La cantina Livio Felluga è stata la fondatrice della tradizione vitivinicola friulana, il suo modo di intendere la terra, la vigna e la sua continua ricerca di eccellenza negli assemblaggi in cantina, sono ancora oggi di esempio per molti viticoltori e il successo commerciale delle sue creazioni è la riprova che la qualità porta i suoi frutti. I figli di Livio oggi gestiscono una realtà di circa 170 ettari vitati con quasi 800.000 bottiglie prodotte all’anno e portano avanti con caparbietà e rispetto il nome e la storia di famiglia. E’ anche grazie a loro che Livio Felluga è oggi il portabandiera del vino friulano nel mondo.

Acquista dalla cantina

Ettari vitati: 170

Prod. annua: 800.000 bottiglie

Enologo: Stefano Chioccioli e Viorel Flocea

Fondazione: 1956