Bollicine

Quale prodotto migliore delle bollicine per accompagnare un’occasione speciale? Se cerchi un vino da acquistare online per un regalo e per fare bella figura, oppure per festeggiare ricorrenza particolare, dai un’occhiata alla nostra vetrina. Troverai i migliori spumanti italiani, tra cui Prosecco, Franciacorta, Trentodoc e tanti altri.

Imposta la direzione decrescente
    -11%
    Prezzo predefinito 37,00 € Prezzo speciale 32,90 €
    BERLUCCHI Franciacorta 61 Nature BdB Millesimato 2013
    Franciacorta 61 Nature Blanc de Blancs Millesimato...
    -17%
    Prezzo predefinito 42,10 € Prezzo speciale 34,90 €
    BERLUCCHI Franciacorta 61 Nature Rosè Millesimato  2013
    Franciacorta 61 Nature Rosè BERLUCCHI 2013...
    • -17%
      Prezzo predefinito 32,00 € Prezzo speciale 26,50 €
      Franciacorta Brut Saten FERGHETTINA 2016
      Franciacorta Brut Saten FERGHETTINA 2016...
      -9%
      Prezzo predefinito 30,50 € Prezzo speciale 27,80 €
      Franciacorta Saten Donna Cora 2014 TENUTA MONTENISA
      Franciacorta Donna Cora Saten 2014 TENUTA MONTENIS...
      • -26%
        Prezzo predefinito 31,00 € Prezzo speciale 22,90 €
        Essence nature Dosaggio Zero ANTICA FRATTA 2013
        Franciacorta Essence nature Dosaggio Zero ANTICA F...
        • -24%
          Prezzo predefinito 32,90 € Prezzo speciale 24,90 €
          Antica Fratta Franciacorta Millesimato Essence Noir 2014
          Franciacorta Essence Noir Millesimato ANTICA FRATT...
          -14%
          Prezzo predefinito 34,90 € Prezzo speciale 29,90 €
          Franciacorta Pas Dosè CAVALLERI 2015
          Franciacorta Pas Dosè CAVALLERI 2015...
          89,00 €
          Luce MARCHESI DE FRESCOBALDI 2015
          Luce Della Vite Luce MARCHESI DE FRESCOBALDI 2014...
          84,90 €
          Luce MARCHESI DE FRESCOBALDI 2015
          Luce MARCHESI DE FRESCOBALDI 2016...
          • -27%
            Prezzo predefinito 30,00 € Prezzo speciale 21,90 €
            MARCHESI DE' FRESCOBALDI Pomino Brut Metodo Classico Leonia 2015
            Pomino DOC Brut Metodo Classico Leonia MARCHESI DE...
          per pagina
          Bollicine

          La selezione di bollicine di Bibentes

          Prodotto di grande suggestione ed impatto iconico, lo spumante è la tipologia di vino che immediatamente si associa all’idea di festa, alla celebrazione di momenti speciali, all’ospitalità. La sua freschezza, la gradevole acidità e l’effetto effervescente delle bollicine sul palato lo rendono perfetto sia come aperitivo, per aprire le danze in una serata particolare, oppure per accompagnare cibi delicatamente grassi o untuosi, che richiedono che la bocca venga piacevolmente “pulita” fra un boccone e l’altro. 

          Tipicamente, lo spumante si abbina alla perfezione con piatti di pesce dalla sapidità non eccessivamente spiccata, ad esempio spaghetti alle vongole o preparazioni a base di crostacei, oppure ancora con le fritture miste, che richiedono ancor di più l’accostamento con un vino capace di “sgrassare” elegantemente il palato. Come dimenticare, poi, abbinamenti divenuti ormai classici ed evocativi come Spumante & Ostriche, o Spumante & Fragole, per le occasioni più romantiche? Fra gli abbinamenti tipici, vi sono, per gli spumanti secchi, anche la pasticceria secca e i dessert al forno non eccessivamente dolci. Se cerchi, invece, un vero e proprio vino da dessert, gli spumanti dolci faranno al caso tuo.

          In questa sezione, potrai trovare la tua bottiglia preferita in un’ampia selezione delle migliori bollicine in vendita online: bollicine francesi, con la loro caratteristica finezza, e bollicine italiane, anch’esse apprezzate a livello mondiale (ad esempio il Franciacorta, per citarne una su tutte), in costante e forte espansione sul mercato perché fortemente rappresentative della cultura enologica e dell’eccellenza tricolore.

          Fra le bollicine più ricercate e di culto fra gli appassionati (e non), spicca lo Champagne, perla della produzione francese, che nel nostro sito ricopre un importante spazio, con la selezione di etichette prestigiose e disponibili a prezzi assolutamente competitivi. 

          Metodo di produzione: il Metodo Classico e il Metodo Martinotti (o Charmat) 

          Nel nostro catalogo sono presenti sia spumanti Metodo Classico, sia Metodo Martinotti. Gli spumanti prodotti con Metodo Classico (o Champenoise) presentano bollicine che si sono sviluppate naturalmente, con la rifermentazione in bottiglia dei lieviti selezionati per la vinificazione. Nei Metodo Martinotti (o Charmat), invece, la spumantizzazione avviene in autoclavi di acciaio. Le differenze tra le due tecniche di produzione coinvolgono tanto la metodologia vera e propria, quanto le caratteristiche finali del vino (e anche la fascia di prezzo).

          Entriamo, dunque, nel dettaglio. Gli spumanti Metodo Classico sono prodotti esclusivamente a partire dai vitigni Pinot Bianco, Pinot Nero, Chardonnay (e pochissimi altri, in Francia); se sulla bottiglia è riportata l’annata della vendemmia, lo spumante si definisce Millesimato, e significa che è stato prodotto con vini prodotti nella stessa annata, mentre se si utilizza una cuvée (una miscela di vini di diverse annate), allora sull’etichetta non viene fatta menzione dell’anno di vendemmia. Nel caso siano utilizzati soltanto vitigni a bacca bianca (Pinot Bianco e Chardonnay), allora lo spumante prende il nome di Blanc de Blancs; se, invece, lo spumante si ottiene dall’assemblaggio di vini da uve a bacca nera, si definisce Blanc de Noirs.

          Una volta selezionati ed assemblati i vini di partenza, viene loro aggiunta una miscela, (o liqueur de tirage) composta da dosi variabili di zucchero di canna, lieviti selezionati, sali minerali e vino base, miscela che servirà ad innescare il processo di fermentazione, cioè la formazione di alcool e anidride carbonica, responsabile dello sviluppo delle bollicine.

          Una volta fatto ciò, il vino di partenza addizionato di questa liqueur viene imbottigliato e le bottiglie vengono posizionate in orizzontale su apposite rastrelliere, per un periodo che può andare da un minimo di 18 mesi fino a diversi anni. In questa fase, gli zuccheri vengono trasformati in alcool e anidride carbonica dai lieviti presenti in bottiglia; con la forte pressione interna, le membrane dei lieviti progressivamente si scompongono, liberando gradualmente le fragranze tipiche dello spumante. In questo lasso di tempo (la fase di affinamento), si forma anche il perlage, fine e persistente, che insieme alle caratteristiche dei vini base selezionati e al tempo di permanenza sui lieviti, andrà a formare il profilo gusto-olfattivo dello spumante. 

          Al termine di questa fase, si procede a separare lo spumante dalle fecce dei lieviti, non più necessari: lo si fa con il cosiddetto remuage, ossia l’inclinazione delle bottiglie, che da una posizione orizzontale vengono portate gradualmente ad assumere una posizione quasi verticale, in modo che i residui si depositino sul collo, proprio sotto al tappo. Dopo un periodo che può durare anche svariati anni (a seconda delle scelte “stilistiche” di ogni casa vinicola), le fecce dei lieviti vengono rimosse tramite sboccatura: si congelano, cioè, esclusivamente i colli delle bottiglie attraverso un bagno refrigerante; dopodiché il tappo viene tolto e le fecce estratte, in modo che nella bottiglia resti soltanto la parte liquida.

          A questo punto, lo spumante è rimasto completamente privo di zuccheri, perciò è estremamente secco: prima della tappatura finale, occorre, quindi, aggiungere una ulteriore parte liquida (liqueur d’expedition) che serve sia per rabboccare la bottiglia, sia per apportare la quantità di zuccheri desiderata. Se questa aggiunta viene effettuata con lo stesso spumante prodotto, senza altri zuccheri, si dice che non vi è “dosaggio” e si ottiene uno spumante “Pas Dosé” o “Dosage Zero”, o ancora “Brut Nature”, cioè uno spumante assolutamente secco. Se, invece, si desidera ottenere un prodotto con un grado zuccherino che può essere minimo o apprezzabile, la liqueur d’expedition dovrà contenere, appunto, una parte di zuccheri, e in questo caso si potranno avere spumanti di differenti gradi di dolcezza: Extra-Brut (dolcezza minima), Extra-Dry, Secco, Abboccato e Dolce (dolcezza massima). La liqueur d’expedition è ottenuta con una miscela formulata in maniera specifica per ogni casa vinicola, con una “ricetta” che viene custodita gelosamente, e che può comprendere vino affinato in barrique, zucchero di canna, acquavite o altri tipi di distillati.

          Successivamente al dosaggio, infine, la bottiglia viene confezionata in vista della messa in commercio. Sono sempre più numerose le aziende vinicole che riportano in etichetta la data della sboccatura, in modo che il consumatore sappia determinare entro quanto tempo consumare il prodotto: 6-12 mesi per i Metodo Classico “standard”, e diversi anni per quelli di eccellenza, che possono tranquillamente continuare la loro maturazione in bottiglia ancora a lungo.

          Questa era, molto sintetizzata, la tecnica di produzione degli spumanti Champenoise o Metodo Classico. La metodologia utilizzata per i Metodo Charmat o Martinotti, invece, è più semplice e veloce, ed è per questo che la fascia di prezzo risulta mediamente più bassa. In questo caso, infatti, il processo di spumantizzazione avviene in autoclave, ovvero in grandi contenitori di acciaio inox pressurizzati a temperatura controllata.

          La cuvée di vini selezionati viene introdotta in questi contenitori per una fermentazione molto veloce, che durerà da 30 a 80 giorni e che è più indicata per produrre spumanti freschi e delicatamente profumati provenienti da uve aromatiche, la cui fragranza viene esaltata da questo processo di spumantizzazione più “leggero” e meno elaborato rispetto al Metodo Classico. In autoclave, si realizzano, perciò, la fermentazione e l’addizione di zuccheri, sali minerali e lieviti con la conseguente presa di spuma; in seguito, si filtra e si travasa il vino in condizioni isobariche (mantenendo, cioè, la stessa pressione in tutte le fasi); il vino, poi, sarà ulteriormente filtrato, eventualmente addizionato di sciroppo di dosaggio e infine imbottigliato, sempre in condizioni isobariche per non comprometterne l’integrità, e le bollicine che si sono sviluppate. 

          Lo spumante così ottenuto viene messo in commercio in tempi molto più stretti, e richiede un consumo più veloce per poter apprezzare, appunto, la delicatezza dei suoi profumi, della sua aromaticità e della sua struttura. Si tratta, infatti, di spumanti più semplici e freschi di quelli prodotti con Metodo Classico: scegliere l’una o l’altra tipologia dipende dal gusto personale e dalle pietanze con cui abbiamo intenzione di abbinare la bottiglia. Gli spumanti Metodo Martinotti più rinomati? Prosecco, Moscato, Brachetto e alcune tipologie di Lambrusco, giusto per fare alcuni esempi.

          Ma che cosa distingue, per concludere, gli spumanti dai vini frizzanti? Per prima cosa, questi ultimi vengono prodotti generalmente soltanto con Metodo Martinotti; in secondo luogo, negli spumanti la pressione interna alla bottiglia si attesta intorno alle 3,5 atmosfere, mentre nei vini frizzanti può arrivare ad un massimo di 2,5. Dal punto di vista organolettico, lo spumante presenta perlage più fine e persistente rispetto a quello del vino frizzante che, anzi, viene definito piuttosto come “effervescenza”.

          Qualsiasi sia il tuo gusto e l’occasione alla quale stai pensando, se sei alla ricerca della bollicina perfetta, dai un’occhiata agli spumanti e agli Champagne della nostra collezione: ti basteranno pochi click per ricevere la tua bottiglia comodamente a domicilio e al prezzo migliore.